Afta: malattia ulceratica più diffusa del cavo orale

Categories: Patologie

Viene definita afta un’ulcera dolorosa all’interno della cavità orale causata da una rottura della mucosa. Le afte si distinguono in:
STOMATITE AFTOSA:
Detta in gergo comune afta: è la malattia ulcerativa più diffusa del cavo orale. Ne viene colpita oltre il 20 % della popolazione, già a partire dai 5 anni e ne può soffrire per tutta la vita.Si presenta ciclicamente e le recidive sono in aumento sempre maggiore con l’avanzare dell’età.

AFTA MINORE:
E’ la più diffusa in assoluto e colpisce sia gli adulti che i bambini. Si può manifestare sulle labbra, sulla mucosa vestibolare, sul pavimento orale, sulle gengive e sulla lingua. Si manifesta con una o poche ulcere di lieve entità e poco dolorose.
AFTA MAGGIORE:
Si ha quando l’afta minore supera il diametro di 5-6 millimetri e arriva addirittura ad un’estensione di oltre un centimetro.Pur non essendo assolutamente una malattia grave, l’afta maggiore comporta dolori e serie difficoltà ad alimentarsi.
AFTA ERPETIFORME:
Colpisce soprattutto le donne ed è una forma abbastanza rara. Avviene con la comparsa simultanea di 10-100 ulcere, piccole, ma molto dolorose. Le ulcere si distribuiscono su tutte le parti del cavo orale e spesso si fondono tra di loro. Si ripresenta ad intervalli di circa un mese e guarisce in 7-30 giorni. 

LE PRINCIPALI CAUSE DELLE AFTE
sostanze irritanti (tabacco, spezie);
alcune malattie quali: diabete, celiachia, patologie dell’intestino, immunodeficienza;
batteri, virus, funghi;
prolungati trattamenti con antibiotici (penicillina, tetraciclina, cloramfenicolo, ecc);
carenze alimentari (es. mancanza di vitamina C)
assunzione di cibi e/o bevande bollenti;
protesi dentarie mal adattate o con bordi taglienti;
stress, stati d’ansia e depressione.

Per velocizzare la guarigione delle afte basta una terapia laser assistita.